venerdì 30 settembre 2016

HUNGER MAGAZINE ISSUE 11: UNLOCKED

Per l'undicesimo numero Hunger ci porta in un viaggio per il lato oscuro ed aprire le nostre menti. Catturare l'invisibile, l'oscuro, il concetto d'identità di moda e di bellezza, scoperto con tre copertine scattate da Rankin, tre personaggi, tutte donne, attrici, modelle o cantanti. Dua Lipa, Winnie Harlow, Anya Taylor-Joy. Fotografi emergenti, nuovi talenti, tutti riuniti per colmare la sete di novità e di puntare sempre più in alto di HUNGER MAGAZINE il semestrale che amo.

For the eleventh issue Hunger takes us on a journey to the dark side and open our minds. Capture the invisible, the dark, the concept of identity of fashion and beauty, discovered with three covers shot by Rankin, three personality, all women, actresses, models and singers. Dua Lipa, Winnie Harlow, Anya Taylor-Joy. Photographers emerging, new talent, all gathered to quench the thirst for novelty and always aim higher than the semiannual HUNGER MAGAZINE I love it.


Para el número undècesimo Hunger nos lleva en un viaje al lado oscuro y abrir nuestra mente. Capturar lo invisible, la oscuridad, el concepto de identidad en la moda y la belleza, descubierto con tres cubiertas rodadas por Rankin, tres personajes, todas las mujeres, actrices, modelos y cantantes. Dua Lipa, Winnie Harlow, Anya Taylor-Joy. Fotógrafos emergentes, nuevos talentos, todos se reunieron para saciar la sed de novedad y apunte siempre más alta que la REVISTA Hunger que amo.


DUA LIPA
Cover Images and BTS images and Moving Cover images Rankin Photography Ltd

Come copertina ho scelto la Cantante Dua Lipa, di seguito riporto una parte della sua intervista:

Copyright Hunger 11 interview with Holly Fraser Editor of Hunger Magazine

“Mio padre è un musicista del Kosovo, quindi sono sempre cresciuta con la musica in casa. Sia se erano le canzoni di mio padre o di Sting, David Bowie, Stereophonics. Ma il primo album di cui mi sono innamorata era Whoa, Nelly! di Nelly Furtado e Missundaztood di Pink quando avevo circa sei anni. Loro sono state un punto di riferimento importante nella mia vita e lo sono ancora quando vado in studio ora”.

“Si. Ho sempre amato vestirmi ed esprimermi attraverso i vestiti. Anche a scuola ho sempre voluto essere un po’ diversa - mi piace spiccare. Ora mi esprimo sul palco e posti diversi ispirano diversi outfits”.

“La maggior parte della mia ispirazione deriva dalla tristezza perché è l’emozione che si attacca dietro la mia mente ed il modo più semplice per ottenere le cose è attraverso la musica”.

“C’è un atteggiamento che viene fuori nella musica, ma poi c’è la parte carina di me che viene fuori quando incontro la gente, che è diverso dalla musica. Tutto quello che è successo fino a questo momento si imbatte nella mia musica”.





Hunger issue 11, UNLOCKED hits the newsstands on the 6th October priced £6.95/US $14,99, available from all good newsagents and book stores. For the full interview go to www.hungertv.com


Image copyright and credit - cover Rankin for Hunger




Nessun commento:

Posta un commento